Parole come doni preziosi

Parole preziose, che indicano la strada da percorrere per non perdersi, come i sassolini bianchi di Pollicino. Oggi qualche passo verso i progetti lo abbiamo fatto, anche grazie a loro:

20170228_094410

Rebecca Righi, Mafie sotto casa
Da solo puoi farti una domanda ma per la risposta, hai bisogno degli altri.   

 

20170228_095328

Gabriele Baestrazzi, giornalista
Magari usciremo di qua senza le risposte, ma è già importante il fatto che ci facciamo delle domande

 

20170228_101427Marco Gallicani, Banca Etica
Il sistema finanziario globale, che siamo anche noi, non è mafioso. Solo che non ha interessi a distinguere ciò che è mafioso da ciò che non lo è.

La mafia ha giacca e cravatta, sembrano uomini d’affari ma hanno la pistola in tasca. Sono dei criminali. 

20170228_095028

Giuseppe Braglia, CGIL
La mafia si è spostata al nord, nelle zone ricche dove c’è più “trippa per gatti”. A  Sorbolo sono stati sequestrati 54 appartamenti, 78 garage e 16 terreni. 

 

 

20170228_102143

Giuseppe Amara, Pubblico ministero

L’antidoto alla portata di tutti è informarsi. Fatevi un’opinione vostra sui fatti, imparate a valutare voi le informazioni, andate  alle fonti delle notizie senza accontentarvi dei commenti della stampa. 

 

 

20170228_093047Giovanni Orlando, Arma dei Carabinieri

Il primo contrasto alla mafia è la conoscenza dl territorio e delle persone. Deve partire dalla sensibilizzazione culturale dei cittadini.
La mafia nasce per ottenere le cose con minor tempo e maggior convenienza. Ciò che otteniamo, invece, deve essere frutto dei nostri sacrifici. 

 

 

20170228_1028180

Paolo Bertoletti, SPI e Marco Minardi Istituto storico della resistenza

La memoria è preservare quei pezzi di storia che ci insegnano qualcosa per il futuro. La memoria serve anche a chi ne è portatore, consola. Condividendola la si rielabora, è curativa la memoria. Non deve restare singola ma diventare collettiva per aiutare a costruire valori. 

Ma la storia non si fonda solo sulla memoria, E’ fatta di uomini donne e delle loro esperienze; anche quelle negative sono utili per capire ciò che sta accadendo. 

 

 

p1050109r

Albertina Soliani, presidente Casa Cervi, ex parlamentare

Ce lo siamo chiesti a Casa Cervi, com’è potuto accadere:  la ‘ndrangheta qui, nella terra dei Cervi, terra di resistenza e di impegno contro l’orrore nazifascista? 
La vera ragione della presenza della mafia è la ricchezza. I mafiosi vogliono sembrare persone per bene e non apparire. 

One thought on “Parole come doni preziosi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...